Storia
 
 
 
CLICCA QUI PER ORDINAZIONI E INFOMAZIONI SUI NOSTRI PRODOTTI
La Storia
Gli Anni '70
Il turismo e la mondanti che ha animato l'Isola negli anni '60 ha cambiato la fisionomia di Ischia: la Rive,droite, la passeggiata di circa 200 metri che costeggia il porto, è il centro animato e pittoresco della vita notturna. Uno dopo l'altro, ristoranti, bar, locali notturni, con i loro tavoli e le loro luci, attirano e lusingano, promettendo serate di allegra spensieratezza.
Bruno 'e Perrazzo (nell'isola, al più giovane dei Savastano, è stato dato definitivamente questo appellativo) capisce che ciò che manca alla Rive-droite è un'enoteca, dove poter degustare il vino e gli sfizi ischitani. Nasce così “Appuntamento vino” , enoteca collegata attraverso lunghe e profonde, grotte alla antica cantina di Don Alfonzo, che diviene, con i suoi -cimeli, una sorta di museo permanente dedicato all'enologia. A seguito di questo successo, anche la Casa d'Ambra, rivale "storica" della Perrazzo, converte ad enoteca la vecchia sede della "Carovana", sempre sulla Rive-drote.
 
Gli Antagonismi
In questi anni la Casa d'Ambra viene quasi assorbita per intero dalla multinazionale alimentare, con sede in Svizzera, Wine-- Food, e concretizza, forte di appoggi politici e commerciali, la storica rivalità con la Perrazzo: attraverso un inaudito attacco legale (a causa di un brevetto mai concesso) si vieterà l'utilizzo alla Perrazzo degli unici tre vitigni autoctoni isolani: il Biancolella, la Forastera, il Per è Palummo. E' così che il colosso mondiale Wine- Food impedisce a Case vinicole ischitane la produzione dei loro vini più pregiati e rino- mati: la Perrazzo, sola in questa battaglia, cerca di reagire ad un decreto ingiusto, ma la lotta è impari .............
Perrazzo Vini d'Ischia S.r.l. - Via Porto, 36 - 80077 Ischia (NA) Tel. 081.991600 - Fax 081.982981 - E.mail perrazzo@perrazzo.it
Hosted on IschiaOnLine